DOVE UTILIZZARE LE PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

Le porte scorrevoli automatiche vengono utilizzate soprattutto in luoghi in cui vi siano esigenze particolari in termini di accessibilità o igiene. Sono infatti perfette per facilitare il passaggio ove il flusso di utenti e clienti sia costante ed elevato: edifici pubblici, piscine (anche per separare il bacino interno dal bacino esterno), strutture sportive, ristoranti, alberghi, uffici, banche, aziende, negozi e locali di vario genere (vedi qui per scoprirne i vantaggi).

Hotel Prokulus a Naturno (BZ)
Hotel Prokulus a Naturno (BZ)

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

Vengono inoltre richieste anche per l’ingresso in luoghi in cui sia indispensabile eliminare le barriere architettoniche o soddisfare particolari restrizioni igieniche che richiedano l’assenza di contatto diretto, quali ospedali, cucine o ristoranti.

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

Le porte scorrevoli automatiche vetrate, poi, sono la soluzione ideale per creare ambienti ariosi e luminosi, per ottimizzare la permeabilità tra interno ed esterno, per poter trasformare con facilità luoghi chiusi in spazi aperti e riparati al contempo. Esse riescono infatti a garantire la massima qualità in termini di sicurezza, isolamento termico e acustico, semplicità di manutenzione e durabilità nel tempo e sono al contempo in grado di creare passaggi leggeri e quasi immateriali, e di plasmare gli ambienti con la loro impalpabile trasparenza.

PORTE SCORREVOLI AUTOMATICHE

Grazie alla versatilità nell’uso dei materiali che ne definiscono sia la superficie stessa che i contorni ed il telaio, poi, possono adattarsi tanto ad architetture moderne e contemporanee, in cui sia richiesto un design più tecnologico ed attuale, quanto a strutture storiche, nelle quali invece sia necessario rispondere ad un preciso gusto estetico, sia nel disegno che nella struttura stessa (vedi qui per scoprire le varie tipologie).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+